Nuove scoperte in epoca Medievale a Sassari

È stato recentemente pubblicato sul numero speciale “Crops and Agriculture in Medieval Age in Europe” della rivista Plants lo studio comparativo sulla morfometria dei semi di susino, anguria e vite rinvenuti all’interno di un pozzo utilizzato in epoca Medievale a Sassari.

Le analisi morfometriche hanno fornito un contributo innovativo alla caratterizzazione dell’agrobiodiversità del Sardegna, offrendo nuove informazioni sulle caratteristiche fenotipiche dei frutti coltivati durante l’epoca Medievale.

Le ricerche sono state realizzate presso il Centro Conservazione Biodiversità (CCB) dell’Università di Cagliari con la collaborazione del Departament de Prehistòria i Arqueologia dell’Università di Valencia, dell’Institut des Sciences de l’Évolution (ISEM) dell’Università di Montpellier, del Laboratorio di Palinologia e Paleobotanica dell’Università di Modena e Reggio Emilia e del Laboratório de Análise de Sementes dell’Università Universidade Federal Rural do Semi-Árido (UFERSA) del Brasile.

L’articolo è consultabile gratuitamente al seguente link:

https://www.mdpi.com/2223-7747/11/8/1089

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: